24 ore prima Salvini aveva affermato a Udine alla Base Friulana della Lega in subbuglio:

“Lasciatemi ancora qualche ora”…   evidentemente era in corso una complessa trattativa

(probabilmente un “Mènage à trois” comprendente Luigi Di Maio).

Salvini è uno di parola e la soluzione del “nodo gordiano” non si è fatta attendere oltre.

Personalmente, avendo conosciuto di persona Renzo Tondo e stimandolo sia come Friulano “bon e onest lavoradôr” che come politico, sono sinceramente dispiaciuto per lui.

Secondo me, ad essere sinceri, non se lo meritava…  ma purtroppo è rimasto vittima della sconfitta nella sfida con la Serracchiani , ed è dura togliersi di dosso l’etichetta di “perdente”, ma soprattutto della “ragion di stato”…

…vi ricordate ?

Il fine giustifica i mezzi

Volete che vi faccia una profezia ?

Massimiliano Fedriga (questo è già certo) vincerà le elezioni in FVG e diventerà Presidente della Regione.

Alla Presidenza del Senato (seconda carica dello Stato dopo Mattarella) salirà un Berlusconiano di ferro.

Alla Presidenza della Camera si siederà un Grillino (difficile prevedere quale: forse una Lei)

L’incarico di formare l’Esecutivo verrà affidato a Salvini che in concorso potrebbe scegliere come Vice la Meloni.

I PD “cornuti e mazziati” rimarranno esclusi da tutto (tranne qualche saltafossi e/o voltagabbana in stile Verdini /Alfano) per il semplice fatto che la loro utilità è evidentemente marginale.

Sfera di cristallo ?  NO:   semplice logica !

Di Maio sa perfettamente che se non mantiene la promessa del “reddito di cittadinanza” (oggettivamente irrealizzabile e che porterebbe al definitivo suicidio assistito dell’economia nazionale) entro pochi mesi farà la fine del suo illustre compaesano: Tommaso Aniello d’Amalfi, meglio conosciuto come Masaniello.

Non avendo una maggioranza numericamente sufficiente e compatta, finirebbe disarcionato alla prima imboscata ordita dai sui antagonisti…   quindi meglio inghiottire l’amaro calice e lasciare a Salvini l’onere di gestire la situazione fuori controllo sperando in un suo passo falso che li proietti verso un plebiscito alla Putin potendo attribuire ai concorrenti i prevedibili flop.

Io sono dell’opinione che attualmente i 5S non hanno le “Teste” per governare il Paese ( in FVG basta  osservare Elena Bianchi per rendersi conto delle loro capacità medie) , sono una formazione certamente abile nello sfruttare le dinamiche di opposizione ma hanno già ampliamene dimostrato che: alla prova dei fatti, per ora,  non riescono ad andare al di la delle promesse…   Pizzarotti docet !

Di Maio, Pizzarotti: “Bravo ad aver scalato M5s, ma incapace concretamente di prendere decisioni difficili”

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/03/20/di-maio-pizzarotti-bravo-per-aver-scalato-m5s-ma-incapace-concretamente-nel-prendere-decisioni-difficili/4240082/

Latest Posts from venetoorientale.com

Lascia un commento